Announcement

Collapse
No announcement yet.

Manifesto capitalista. Una rivoluzione liberale contro un'economia corrotta

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Manifesto capitalista. Una rivoluzione liberale contro un'economia corrotta

    il sogno che il capitalismo avrebbe dato a tutti libertà e benessere si è interrotto troppo presto. Gli egoismi e l'avidità dei principali personaggi che lo interpretano ne stanno dimostrando solo i pericoli e le ingiustizie. lobby, corruzioni, monopoli, truffe ne stanno provocando i ripudio nelle classi che ne soffrono le conseguenze,
    SOSTIENI PLANETBOOKAWARD:
    https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

  • #2
    Purtroppo l'avidità degli operatori economici e dei loro vassalli, oggi si chiamano manager impiegati nelle loro aziende, devono dimostrare la loro capacità di permettere utili, spesso solo risparmiando o imponendo ritmi assurdi ai dipendenti piuttosto che cercando nuovi prodotti o nuovi mercati. Più spesso anche truffando la clientela.
    Sostieni PLANETBOOKAWARD:https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

    Comment


    • #3
      senza dimenticare le numerose guerre per il conrrollo delle materie prime
      blog: WWW.BINUSARDU.org
      vini da principi e regnanti

      Comment


      • #4

        Manifesto capitalista. Una rivoluzione liberale contro un'economia corrotta


        Luigi Zingales
        Rizzoli, 2012 - 406 pagine
        3 Recensioni
        Una delle prime vittime della crisi economica è stata la fiducia: chi aveva creduto che libertà e uguaglianza fossero raggiungibili grazie al libero gioco del mercato si è ritrovato amaramente deluso. Ma come è successo, e quando, che il sogno di prosperità per tutti del capitalismo si trasformasse in un incubo di ingiustizia e povertà degno del peggior comunismo sovietico? Quando si è diffusa l'idea che "fare impresa" voglia dire orientare le scelte politiche per favorire l'interesse di pochi a scapito della collettività, anziché impegnare il proprio talento nella ricerca di un futuro migliore, aperto a tutti? Se non rispondiamo a queste domande, abbandonandoci al populismo naif con il suo generico rifiuto dei meccanismi economici, rischiamo di perdere quello che rimane il migliore dei sistemi possibili: con tutti i suoi difetti, offre pur sempre le migliori opportunità al maggior numero di persone. Alla degenerazione del capitalismo finanziario, alimentato anche in Italia da nepotismo, corruzione e incompetenza, Luigi Zingales contrappone idealmente il liberalismo delle origini, l'antidogmatismo e la fiducia nell'armonica convergenza di interessi individuali e collettivi; difende il mercato come regno delle opportunità e della produzione di ricchezza al servizio dei cittadini, purché ripulito da lobby e monopoli che fanno pagare alla comunità i disastri che hanno provocato.
        blog: WWW.BINUSARDU.org
        vini da principi e regnanti

        Comment


        • mark
          mark commented
          Editing a comment
          purtroppo è la solita retorica in favore di questo liberalcapitalismo che deve restare sempre nell'ambito delle stesse famiglie e delle stesse lobby di potere, usando tutti gli struenti più cinici per mantenere le masse nel bisogno di un pezzo di pane e di un lavoro.

      • #5
        l'unico metodo per salvare il pianeta è il salario minimo orario e la galera per gli evasori fiscali,,,, ma i politici non riescono a varare ne l'uno ne l'altra... almeno in Italia,,, anche se di capitalisti in parlamento dicono che non ce ne siano
        blog: WWW.BINUSARDU.org
        vini da principi e regnanti

        Comment


        • #6
          Originally posted by mark View Post
          l'unico metodo per salvare il pianeta è il salario minimo orario e la galera per gli evasori fiscali,,,, ma i politici non riescono a varare ne l'uno ne l'altra... almeno in Italia,,, anche se di capitalisti in parlamento dicono che non ce ne siano
          non ci saranno capitalisti ,,ma ci sono troppi politici a cui piaciono le tangenti e le sovvenzioni... tutti con queste strane fondazioni

          Comment


          • #7
            e intanto non vogliono neppure votare la nuova legge sulla prescrizione,,, sanno che sarebbero i primi a doverne subire le conseguenze
            Sostieni PLANETBOOKAWARD:https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

            Comment


            • #8
              il liberalcapitalismo senza un organismo che ne controlli gli aspetti etici e difenda gli interessi dei singoli e della colletività è una truffa ordita da una associazione a delinguere.composta da magnati e mafiosi,

              Comment


              • #9
                ma se si riconosce che anche il cosiddetto mercato fallisce e lo stato deve intervenire per salvare il liberalcapitalismo e i liberalcapitalisti dai loro errori e i loro egoismi significa che si ritorna allo zarismo e sarà necessaria una nuova rovoluzione di ottobre,

                Comment


                • #10
                  intanto non vogliono neppure togliere la gallina dalle uova d'oro a chi lascia cadere i ponti per incuria.,,, schiere di ruffiani a difendere i colpevoli nel parlamento,,, persino in quello della UE

                  Comment


                  • #11
                    mentre il caro renzi d altri dicono che si opporranno alla prescrizione voluta da bonafede... evidentemente i corrotti pagano molti oboli alla fondazioni dei politici..
                    Sostieni PLANETBOOKAWARD:https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

                    Comment


                    • #12
                      "l'italia ha inventato il termine nepotismo e ha perfezionato il concetto di capitalismo clientelare ed entrambi sono ancora dominanti."
                      dal libro di Zingales
                      blog: WWW.BINUSARDU.org
                      vini da principi e regnanti

                      Comment


                      • mark
                        mark commented
                        Editing a comment
                        e rimarranno dominanti senza leggi adeguate e giudici onesti,,, ma sino a quando manderemo i ladri di stato a godersi il bottino ai domiciliari abbiamo poche speranze,
                    Working...
                    X