Announcement

Collapse
No announcement yet.

Guai ai poveri

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Guai ai poveri

    Click image for larger version  Name:	7326696.jpg Views:	1 Size:	28.5 KB ID:	2359Guai ai poveri. La faccia triste dell'America


    di Elisabetta Grande
    EDITORE: GRUPPO ABELE

    La povertà estrema è negli Stati Uniti parte integrante della fisionomia della società e addirittura del paesaggio urbano. Mentre ciò comincia a radicarsi anche in Italia è utile osservare come il fenomeno è governato in quella società, che da tempo anticipa i nostri modi di pensare, di vivere, di organizzarci. Su questo aspetto indaga il libro, descrivendo una realtà sconvolgente nella quale il diritto non si accontenta di contribuire alla creazione del povero ma gli si accanisce contro e lo colpisce attraverso lo strumento penale, trattandolo sempre più come un nemico da sconfiggere.
    Last edited by PUPO; 11-26-2020, 12:01 PM.

  • #2
    TRATTO DAL LIBRO:
    Quanto più è aumentata la ricchezza del Paese, tanto più è cresciuta la povertà, in particolare quella estrema, che dal 3,3 per cento della popolazione americana (corrispondente a 7.016.000 persone) nel 1976 è raddoppiata, passando al 6,6 per cento (per un totale di 20.803.000 anime) nel 201411. Della crescita del Pil si è avvantaggiata solo una parte della popolazione, quella più ricca, che si è arricchita a dismisura a spese di quella più povera. La torta, insomma è cresciuta, ma non solo l’intera crescita è andata a vantaggio di coloro che erano già ricchi: questi ultimi hanno perfino portato via una fetta a chi già era in miseria. Altro che curva di Kuznets e teoria del trickle down! Altro, cioè, che “sgocciolamento della ricchezza” verso il basso nella fase inoltrata inoltrata dello sviluppo! Ovvio che il popolo dei senzatetto proliferi e che le città americane siano abitate in misura crescente dai cosiddetti visible poor. Ovvio, cioè, che gli homeless costituiscano un arredo ormai strutturale dei tanti centri urbani statunitensi che, al contempo, luccicano di insegne commerciali e pullulano di consumatori carichi di borse piene di acquisti.
    STA SUCCEDENDO ANCHE IN ITALIA,... GRAZIE ALLA CORRUZIONE DI GOVERNI E SINDACATI CHE PREFERISCONO DIFENDERE E AUMENTARE I PRIVILEGI DEI RICCHI.
    www.BinuSardu.org - best sardinian wines

    sostieni planetbookaward: https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

    Comment


    • #3
      Anche alla camera hanno abolito il taglio dei vitalizi... Non cercano neppure più di salvare la faccia... Tutto è rapina,...MENTRE AI DISABILI PAGANO UNA PENSIONE DI CIRCA 300 EURO AL MESE... ALLA FACCIA DELLA CARTA COSTITUZIONALE.
      www.BinuSardu.org - best sardinian wines

      sostieni planetbookaward: https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

      Comment


      • #4
        bASTA PENSARE CHE IN ITALIA ABBIAMO SOLO UNA finta sinistra collaboratrice ,,, partito e uomini corrotti dal capitale per fare scelte favorevoli al padronato,,, per ingrassarne i profitti loro e dei paradisi fiscali, europei e no....
        Basta pensare che se dimentichi di pagare il bollo auto ti rovinano,,, a chi evade miliardi danno le sanatorie,,,, E A CHI DELOCALIZZA DANNO I PRESTITI A FONDO PERDUTO O GARANTITI DALLO STATO.

        Comment


        • #5
          Click image for larger version

Name:	105980735_10219935144702130_5094044594318002458_n.jpg?_nc_cat=104&_nc_sid=110474&_nc_ohc=FkZjwCDPFNEAX_SPfCi&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=c3006b1988af70dc7c595e2b9f122ea4&oe=5F1AC594.jpg
Views:	41
Size:	40.8 KB
ID:	2562

          Comment


          • #6
            Quanto più è aumentata la ricchezza dell'america, tanto più è cresciuta la povertà, in particolare quella estrema, che dal 3,3 per cento della popolazione americana (corrispondente a 7.016.000 persone) nel 1976 è raddoppiata, passando al 6,6 per cento (per un totale di 20.803.000 anime) nel 201411. Della crescita del Pil si è avvantaggiata solo una parte della popolazione, quella più ricca, che si è arricchita a dismisura a spese di quella più povera.

            Elisabetta Grande. Guai ai poveri: La faccia triste dell'America (Italian Edition) . I Ricci. Edizione del Kindle.

            Comment


            • #7
              la povertà una scelta politica del diritto per offrire alla liberalizzazione dei mercati gli strumenti giuridici e i fori di risoluzione delle dispute, consentendo che la corsa al ribasso nello sfruttamento della mano d’opera avvantaggi le grandi imprese e metta in concorrenza tutti i poveri del mondo, senza porre limiti etici o comunque in grado di proteggere la sopravvivenza delle persone e del pianeta.

              Elisabetta Grande. Guai ai poveri: La faccia triste dell'America (Italian Edition) . I Ricci. Edizione del Kindle.

              Comment


              • #8
                La crescita della povertà è la conseguenza di un insieme di norme nei più disparati settori giuridici, non solo penalistico ma anche giuslavoristico o scolastico, che creano divisione e frammentazione sociale e cancellano la solidarietà umana, che dovrebbe costituire l’antidoto alla povertà più straziante.

                Elisabetta Grande. Guai ai poveri: La faccia triste dell'America (Italian Edition) . I Ricci. Edizione del Kindle.
                Sostieni:
                www.binusardu.org - best Sardinian Wines
                PLANETBOOKAWARD:https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

                Comment


                • #9
                  Di politiche fiscali che, a partire dai tempi di Ronald Reagan, eliminano qualsiasi progressività impositiva, fino a rendere la tassazione quasi regressiva, generando una fiscalità che agisce come un Robin Hood all’inverso, tramite le deduzioni ai ricchi, la sostanziale assenza di un’imposta ereditaria o la pressione fiscale ridotta sui capital gain. Di politiche del diritto che non redistribuiscono più la ricchezza e non offrono serie reti sociali ai soggetti più deboli, indeboliti, a monte, dal diritto stesso. Di mani rapaci che tolgono ai lavoratori poveri e regalano ai ricchi.

                  Elisabetta Grande. Guai ai poveri: La faccia triste dell'America (Italian Edition) . I Ricci. Edizione del Kindle.
                  Sostieni:
                  www.binusardu.org - best Sardinian Wines
                  PLANETBOOKAWARD:https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

                  Comment


                  • #10
                    Quella esistente È ormai una povertà artificiale, frutto delle scelte politiche e dell’intreccio fra mercato e diritto, laddove il primo non potrebbe mai funzionare senza il secondo. Ovvero un diritto forgiato dalla corruzione e dagli intrallazzi dei ceti dominanti per proteggere i propri privilegi,

                    Elisabetta Grande. Guai ai poveri: La faccia triste dell'America (Italian Edition) . I Ricci. Edizione del Kindle.
                    www.binusardu.org - best sardinian wines

                    Comment


                    • #11
                      Oggi i poveri vengono persino criminalizzati per reati inventati o di poco conto allo scopo di venire senpre considerati dei criminali, e persino uccisi durante operazioni di brutali di polizia , fatte passare come incidenti.
                      www.binusardu.org - best sardinian wines

                      Comment


                      • #12
                        nel 1994 entra in vigore IL WTO e coinvolge oggi più di 160 nazioni. La globalizzazione che scaturisce da quel patto disegna un assetto giuridico degli scambi commerciali del tutto indifferente agli obiettivi della piena occupazione, delle protezioni sociali per i lavoratori e delle tutele ambientali. Non soltanto, infatti, la violazione delle protezioni sociali minime non viene sanzionata ma, all’opposto, viene sanzionato lo Stato che si rifiuti di importare merci prodotte in condizioni di sfruttamento, in terminidi orario, salario e sicurezza dei luoghi di lavoro, della mano d’opera (sic!)16. La strada per una globalizzazione selvaggia, molto vantaggiosa per le corporation senza scrupoli, ma estremamente dannosa per i lavoratori poveri di tutto il mondo, messi in scacco da un ordine giuridico mondiale sbilanciato a favore del più forte, era così stata imboccata senza possibilità di ritorno. I nuovi trattati bilaterali o multilaterali di libero scambio – come il Tpp, il Ttip, il Tisa o il Ceta, oggi vigenti, in via di stipulazione o di entrata in vigore – che di quelli costituiscono il compimento, sono poi perfino più iniqui e pericolosi, giacché consentono
                        addirittura alle corporation di imporre agli Stati l’eliminazione di quelle garanzie minime da essi eventualmente apprestate a favore dei loro lavoratori più deboli17.


                        Elisabetta Grande. Guai ai poveri: La faccia triste dell'America (Italian Edition) . I Ricci. Edizione del Kindle.
                        Last edited by PUPO; 11-10-2020, 09:16 AM.

                        Comment


                        • #13

                          Nessuno vuol capire che la produttività cresce col crescere dei salari e la riduzione della forbice tra ricchi e poveri.. Il periodo che va dalla fine della seconda guerra mondiale alla prima metà degli anni Settanta (1950-1975) è infatti caratterizzato, oltre che da un aumento della produttività nazionale, da un progressivo avvicinamento fra i redditi e le ricchezze degli americani ed è per questo indicato come il periodo della «condivisione della prosperità» (the age of a sharing prosperity). I redditi della fascia più povera delle famiglie americane, quelli del quintile più basso, crescono comparativamente molto di più degli altri (che crescono peraltro tutti in maniera abbastanza paritaria) e assorbono la parte maggiore dell’incremento della produttività, mentre la parte meno consistente di quell’aumento va nelle tasche delle famiglie appartenenti alla fascia più ricca, il quintile più alto, il cui reddito cresce meno rispetto alle altre1.il
                          Ma il periodo in cui questo si è verificato coincide con la massima crescita dei partiti socialisti nell'occidente. Dopo il crollo del muro di Berlino il capitale ha ricominciato a mostrare la sua rapacità

                          Last edited by anchise; Yesterday, 01:10 PM.
                          www.BinuSardu.org - best sardinian wines

                          sostieni planetbookaward: https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

                          Comment


                          • #14
                            Quando l'economia andava bene e i poveri dominuivano esisteva una politica fiscale progressiva capace di una seria redistribuzione dalle fasce di reddito più alte a quelle più basse (con Eisenhower la fascia di reddito più alta arriva a pagare un’aliquota marginale perfino più alta del 90 per cento); e ricchi non si lamentavano e facevano vita da ricchi.

                            Elisabetta Grande. Guai ai poveri: La faccia triste dell'America (Italian Edition) . I Ricci. Edizione del Kindle.
                            www.BinuSardu.org - best sardinian wines

                            sostieni planetbookaward: https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

                            Comment

                            Working...
                            X