Announcement

Collapse
No announcement yet.

stipendi d'oro e privilegi: I MOTIVI DEL CRAK

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • stipendi d'oro e privilegi: I MOTIVI DEL CRAK

    500mila turisti bloccati e una miriade di Paesi coinvolti, sia sul fronte dell’utenza che su quello aziendale.

    Tanto che anche in Italia si è parlato di un vero tsunami per albergatori e compagnie di settore del Belpaese, un terremoto economico globale che ha danneggiato hotel, residence e ogni tipo di servizio legato al tour operator britannico.
    Peter Fankhauser, amministratore delegato di Thomas Cook, ha assunto l’incarico nel 2014; da allora ha percepito più di 8,3 milioni di sterline, pari a circa 9,3 milioni di euro.

    La cifra comprende un bonus di quasi 3 milioni di sterline (3,3 milioni di euro). Cifra che - fanno notare molti osservatori di settore - fa a cazzotti con gli 1,7 miliardi di sterline di debiti registrati dalla compagnia.
    Cifre da evidenziare anche quelle percepite dal chief financial officer Michael Healy, che - seppure con numeri altalenanti di annualità in annualità - ha accumulato circa 6 milioni di euro in meno di 5 anni. Una parabola economicamente discendente quella del CFO di Thomas Cook, che nel solo 2015 aveva incassato la somma record di 3,6 milioni di sterline, ovvero oltre 4,1 milioni di euro.

    La crisi societaria non più ignorabile ha poi portato la retribuzione per lo stesso ruolo a precipitare vorticosamente nel 2018, con il subentrante Bill Scott che ha registrato uno stipendio annuo lordo di 400mila sterline, ovvero circa 445mila euro.

    Passando ai gradi minori tra i vertici, si può quantificare una cifra superiore ai 3 milioni di sterline (3,4 milioni di euro) guadagnata da poche diverse figure tra il 2015 e il 2018, con 1,2 milioni di sterline (1,4 milioni di euro) incassati dal presidente non esecutivo, Frank Meysman.
    L'Authority britannica ha già in esame le carte della compagnia, per studiare ragioni e dinamiche dietro uno dei crolli più rumorosi degli ultimi 10 anni. Tra gli elementi al vaglio, gli stipendi d'oro dei vertici: ecco le cifre record
    Last edited by mark; 10-10-2019, 06:25 PM.
    blog: WWW.BINUSARDU.org
    vini da principi e regnanti

  • #2
    Certo che queste grandi compagnie che vengono rovinate dai manager che si prendono tutto ciò che vogliono mettono nei guai tutta l'economia mondiale.... Dovrebbero esserci delle regole per commisurare i loro redditi agli utili ottenuti... Perche oltre che guai agli altri operatori di ogni settore provocano guai anche ai risparmiatore e ai fondi di investimento., OLTRE CHE AGLI AZIONISTI DI MINORANZA CHE NESSUNA LEGGE PROTEGGE,
    SOSTIENI PLANETBOOKAWARD:
    https://www.paypal.com/donate/?token...IT&locale.x=IT

    Comment

    Working...
    X